| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Whenever you search in PBworks, Dokkio Sidebar (from the makers of PBworks) will run the same search in your Drive, Dropbox, OneDrive, Gmail, and Slack. Now you can find what you're looking for wherever it lives. Try Dokkio Sidebar for free.

View
 

HOME

This version was saved 5 years, 8 months ago View current version     Page history
Saved by Dalila Cossu
on April 4, 2017 at 9:00:25 am
 

 

  

Diversità: inclusione o esclusione?

 

 

 

 

 

 

  CASO 1  CASO 2  CASO 3  CASO 4  CASO 5  CASO 6 

                                        

Casa negata a coppia omosessuale   Questa  non  è  la  tua  terra   <<Il mio velo non invade la libertà altrui>>  Disabile aggredito nei bagni della scuola  <<Mio padre fa lo spazzino>>  Vincenzo seviziato perché grasso: <<Ora ti gonfiamo come una palla>> 



 

 

 

Tematica 1

Pregiudizi

e

Stereotipi

 

 

Tematica 2

Concetto

di

alterità

 

 

Tematica 3

Xenofobia

 

 

Tematica 4

Etnocentrismo

 

 

Tematica 5

Ruolo

della

società

 

 

Tematica 6

Bullismo

 

 

Tematica 7

Autostima 

 


 

 

"Non giudicare sbagliato ciò che non conosci, cogli l’occasione per comprendere."

                                                                                                                                 (Pablo Picasso)

 

 

La diversità è la condizione di chi è, o considera sé stesso, o è considerato da altri, "diverso" (omosessuali, disabili, emarginati, ecc.). Implica la coesistenza di due distinte entità (ad esempio: uomo-donna) dal cui paragone emerge una differenza o, addirittura, una opposizione.

La diversità assume un valore positivo quando è considerata come condizione indispensabile per la dialettica feconda tra una tesi e un’antitesi capaci di produrre una sintesi superiore; quando allude alla varietà, all’originalità, alla distinzione, all’eccellenza; quando postula tolleranza, inclusività, accoglienza, polifonia. Assume invece un valore negativo quando rinvia allo snobismo, alla stravaganza, all’inferiorità, alla pecora nera, all’indisciplinato, diversità ricambiate con l’esclusione, il rifiuto, l’intolleranza, il razzismo, la punizione, l’isolamento.

La storia umana trabocca di intolleranza verso la diversità: i barbari, gli infedeli, gli ebrei, gli immigrati, i neri, le donne, gli stranieri. 

In natura, praticamente non c’è nulla che non sia diverso da tutto il resto e che non tragga la sua identità proprio dalla sua diversità, al punto che destano più stupore due entità perfettamente identiche – due gemelli, due alberi, due barboncini – che non due entità profondamente diverse tra loro. Mentre la diversità rappresenta la condizione normale della natura, l’uguaglianza è una costruzione sociale della cultura che ha stentato ad affermarsi e che ancora oggi non è universalmente riconosciuta e praticata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.