| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Stop wasting time looking for files and revisions. Connect your Gmail, DriveDropbox, and Slack accounts and in less than 2 minutes, Dokkio will automatically organize all your file attachments. Learn more and claim your free account.

View
 

HOME

Page history last edited by Dalila Cossu 3 years, 4 months ago

 

  

Diversità: inclusione o esclusione?

 

 

 

 

  CASO 1

CASO 2 

CASO 3  CASO 4  CASO 5  CASO 6 

         

Casa negata a coppia omosessuale   <<Questa  non  è  la  tua  terra >> <<Il mio velo non invade la libertà altrui>>  Disabile aggredito nei bagni della scuola  <<Sei sposata?Convivi? Hai figli?>> Vincenzo seviziato perché grasso: <<Ora ti gonfiamo come una palla>> 



 

Tematica 1

Pregiudizi

e

Stereotipi

 

 

Tematica 2

Concetto

di

alterità

 

 

Tematica 3

Xenofobia

 

 

Tematica 4

Etnocentrismo

 

 

Tematica 5

Ruolo

della

società

 

 

Tematica 6

Bullismo

 

 

Tematica 7

Autostima

 

 

Tematica 8

Mobbing

e

sessismo

 


 

 

"Non giudicare sbagliato ciò che non conosci, cogli l’occasione per comprendere."

                                                                                                                                 (Pablo Picasso)

 

 

La diversità è la condizione di chi è, o considera sé stesso, o è considerato da altri, "diverso" (omosessuali, disabili, emarginati, ecc.). Implica la coesistenza di due distinte entità (ad esempio: uomo-donna) dal cui paragone emerge una differenza o, addirittura, una opposizione.

La diversità può essere connotata attraverso due accezioni. Può essere considerata come condizione indispensabile per la dialettica feconda tra una tesi e un’antitesi capaci di produrre una sintesi superiore; quando allude alla varietà, all’originalità, alla distinzione, all’eccellenza; quando postula tolleranza, inclusione, accoglienza, polifonia. Oppure può rinviare allo snobismo, alla stravaganza, all’inferiorità, alla pecora nera, all’indisciplinato, diversità ricambiate con l’esclusione, il rifiuto, l’intolleranza, il razzismo, la punizione, l’isolamento.

La storia umana trabocca di intolleranza verso la diversità: i barbari, gli infedeli, gli ebrei, gli immigrati, i neri, le donne (mobbing), gli stranieri. 

In natura, praticamente non c’è nulla che non sia diverso da tutto il resto e che non tragga la sua identità proprio dalla sua diversità, al punto che destano più stupore due entità perfettamente identiche – due gemelli, due alberi, due barboncini – che non due entità profondamente diverse tra loro. Mentre la diversità rappresenta la condizione normale della natura, l’uguaglianza è una costruzione sociale della cultura che ha stentato ad affermarsi e che ancora oggi non è universalmente riconosciuta e praticata.

Questo ambiente di apprendimento ha lo scopo di far riflettere sul concetto di diversità come motivo di emarginazione sociale. Attraverso la presentazione dei casi, si vuole riportare una testimonianza diretta di ciò che è la diversità nella realtà odierna, stimolando così un pensiero critico e consapevole volto a riconoscere e valorizzare le differenze di tutti in modo efficace ed efficiente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TRANSFER CASES 

 

 

 

 

 


 
 

 

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.